KTM GS 360

La KTM GS 360, presentata all’esposizione IFMA di Colonia nel 1975, è stata senza dubbio una delle realizzazioni motociclistiche che fece scalpore all’epoca, vista con rispetto persino dalle stradali sportive più gettonate del momento, le Kawasaki 500H1 tre cilindri a due tempi.

Con i suoi 44cv a 6900 giri e poco più di 100 Kg di peso permetteva delle accelerazioni da fermo fulminanti con la ruota anteriore praticamente impossibile da tenere a terra. Il motore dal rumore cupo e secco aveva un funzionamento pastoso, vista la cilindrata elevata, ma capace di imprimere alla moto accelerazioni rabbiose. Queste caratteristiche ne decretarono un grande successo e la posizionarono sul podio dei mezzi considerati come un mito.

Arte della Meccanica ha avuto l’opportunità di revisionare uno di questi modelli: le parti interessanti dell’intervento sono il restauro completo del motore e del serbatoio.

Il blocco motore presentava una forte corrosione in molti punti, dovuta alla lega di magnesio di cui è costituito: nelle immagini si riporta la varie fasi eseguite che hanno portato al ripristino completo del motore.

Il serbatoio presentava sempre una notevole corrosione localizzata sula sede del tappo: il lavoro effettuato è stato quello di rimuovere la rugine, mediante soluzione a base di acido fosforico, e quindi di ricostruire la parte mediante stucco metallico e smalto epossidico.

Category
1975